Fototerapia psicocorporea

La nascita della Fototerapia

Corso di fototerapia 2018La FotoTerapia è una collezione di cinque tecniche basate sulla fotografie, connesse tra loro e utili nella    psicoterapia. Questa metodologia è stata ideata e diffusa nel mondo principalmente da Judy Weiser, psicologa e arteterapeuta canadese. http://phototherapy-centre.com/italian/ 

Questa tecnica utilizza uno strumento molto comune ma di grande impatto come le fotografie personali poiché sono la memoria delle nostre vite. Quasi ognuno di noi è legato a delle fotografie. Ognuno ne possiede una o più di una che va a guardare ogni tanto. O qualcuna che non guarda mai, che ha girato, che ha tagliato, che ha nascosto o eliminato. Le persone spesso tengono le foto inconsapevolmente, ma se hanno il momento giusto per soffermarsi a guardare e sentire emergono riflessioni nuove, emozioni antiche, a volte soluzioni.

 La Fototerapia per risvegliare le emozioni

Le emozioni che fanno emergere le fotografie sono comunque sempre molto vicine al nostro nucleo. Le foto sono quello che rimane di certi attimi, sono la nostra memoria che è la nostra identità.  Le foto servono per provare a sconfiggere l’oblio, per ricordarsi chi siamo o chi siamo stati. Spesso dichiarano la verità. O la nascondono. Le reazioni delle persone alle immagini rivelano molto della loro vita interiore. Nella fototerapia per comprenderlo bisogna fare domande delicate e adeguate poiché la fotografia è anche uno strumento profondo di comunicazione con se stessi. Toccano la vita e l’anima delle persone.  Le fotografie toccano parti del nostro mondo interiore in un modo che le parole da sole non potrebbero mai raggiungere, poiché il nostro subconscio è estremamente sensibile alle immagini, molto più che alle parole. Sotto la guida di uno psicoterapeuta le foto vengono usate per stimolare un dialogo e una espressione libera di emozioni.

corso di fototerapia

SCARICA QUI IL PIEGHEVOLE DEL CORSO DI FOTOTERAPIA